Lola And The Boy Next Door (Il primo amore sei tu) di Stephanie Perkins

Lola And The Boy Next Door (Il primo amore sei tu) di Stephanie Perkins

510dkexfe2lTitolo: Lola and The Boy Next Door (Il primo amore sei tu)

Autore: Stephanie Perkins

Data di pubblicazione: 23 Gennaio 2014

Editore: Penguin Speak

Prezzo: 10.99$

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: Lola ha diciassette anni, un gusto un po’ stravagante per la moda, e tre piccoli, piccolissimi desideri. Primo andare al ballo della scuola vestita da Maria Antonietta. Secondo convincere i genitori che Max è il fidanzato migliore del mondo. Terzo non rivedere più Cricket Bell. Mai più. A volte però il destino gioca brutti scherzi e la famiglia Bell al completo si trasferisce nella casa proprio di fronte a quella di Lola. All’improvviso la ragazza sente il mondo crollarle addosso. Per due anni ha faticosamente tentato di dimenticare Cricket, e ora tutti i suoi sforzi sembrano vanificati. Cricket è di nuovo lì, davanti ai suoi occhi, e con lui il ricordo di ciò che è stato e di quell’ultima giornata insieme… Lola è sicura di aver voltato pagina con Max e di non provare più niente per Cricket. Ma allora perché sente il cuore batterle all’impazzata ogni volta che lo incontra? Forse perché il primo amore non si scorda mai?

La mia Recensione

Lola è una ragazza con una grande passione per i vestiti particolare, una famiglia straordinaria composta da due padri e un cagnolino, un ragazzo che suona in una band ed è più grande di lei; lei pensa sia quello giusto ma dopo qualche tempo di assenza… Il suo vicino Cricket, e suo primo amore, torna nella casa accanto. Lola si trova quindi in una situazione di stallo, dove deve scegliere quello che è giusto e quello che vuole. Cricket è un ragazzo dolce, intelligente, premuroso e piace ai genitori di Lola, ma lei è accecata dall’amore per Max, il suo attuale ragazzo, e frenata dalle cose che sono successe in passato con Cricket.

La storia è molto focalizzata su Lola, e sulla famiglia, sull’essere diversi e imparare a piacersi e non dare troppo peso a ciò che contanto gli altri. La storia è molto dolce e tenera, mi sono piaciuti i personaggi, come i “padri” di Lola che sono presenti nella vita della figlia.

Ma mi aspettavo molto di più dal secondo libro di questa companion novel, nel primo libro “Anna and The Franche Kiss” o in italiano  “il primo bacio a Parigi”, la città non fa solo da sfondo ma anche da protagonista e si fonde talmente bene con la storia che sembra un personaggio a se stante che aiuta Anna e St. Clair, mentre in Lola, ci troviamo a San Francisco, che però non viene descritta tanto quanto la città del primo libro, abbiamo dei riferimenti al parco che si chiama con il vero nome di Lola (Dolores), ma prevalentemente la storia si focalizza sulle vicende dei personaggi, specie sui due protagonisti.

Non ero nemmeno rimasta troppo entusiasta del primo libro, sebbene mi fosse piaciuto, e avevo sentito che Lola fosse il migliore, ma ahimè, ho trovato dei clihè che mi hanno fatto leggermente storcere il naso.

Anche alcuni atteggiamenti della protagonista, specie quando insieme a Max non mi sono piaciuti, sebbene lei sia sedicenne, ci sono stati dei comportamenti che io non avrei mai avuto e che non ritengo siano adatti ad una ragazza di quell’età, ma forse il mio punto di vista mi fa dire questo perchè sono cresciuta e più grande di lei, non saprei.

Rimane comunque un libro molto dolce e carino che consiglio agli amanti del genere e come lettura leggera. Io, inoltre, ho letto il libro in lingua originale e sebbene abbia tirato un po’ per le lunghe la lettura a causa di impegni, vi assicuro che il livello è facile/medio. Ci sono alcuni termini che con un traduttore a portata di mano vi possono aiutare a capire meglio il senso della frase, per il resto è davvero semplice e scorrevole.

 

Annunci
Viktoria di Gaia Cardinali

Viktoria di Gaia Cardinali

81rase6kmalTitolo: Viktoria

Autore: Gaia Cardinali

Data di pubblicazione: 31 Agosto 2017

Editore: Tunué (Tipitondi)

Prezzo: 14,90€

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: Nell’Europa del ‘500 l’epica cavalleresca incontra i fratelli Grimm. In questa fiaba travolgente l’amore e la ribellione si annodano alla perdita e al ritorno. Quando la sua famiglia lascia Strasburgo per trasferirsi in un piccolo borgo, Viktoria, incurante delle punizioni paterne e dei presagi sinistri del fratello malato, si abbandona al fascino della Foresta Nera e al dolce magnetismo di un legame proibito, finchè la verità la richiama a se per segnare il suo destino. Gaia Cardinali firma una fiaba sbrigliata, fatta di colori densi e linee sicure, in cui l’amore e la ribellione si annodano alla perdita e al ritorno.

La mia Recensione

 “Mi ero detta che sarebbero stati solo quattro passi. Una piccola avventura e poi subito di corsa a casa. Ma quando tornai dimenticai una parte di me nella foresta.”

Nuovo gioiellino edito Tunuè tipitondi, la collana per i più piccoli, e, come al solito, resto affascinata dalle storie che ci lasciano gli artisti italiani, ed emergenti. Subito la cover mi ha attirato con i suoi colori autunnali e nordici. La storia parla di Viktoria, una ragazza sognatrice e ribelle contro il padre e che non vuole ammettere la malattia del fratello così decide di avventurarsi nella foresta, descritts magnificamente dalla matita della Cardinali con i suoi colori magnetici, e con le fantasie di Viktoria che l’accompagnano ovunque vada, come un cavaliere (e non una principessa), che affronta le sue paura, coraggioso.

Nella foresta inoltre incontrerà Anya, una ragazza molto diversa da lei ma non per questo le starà distante, anzi, non avendo pregiudizi e volendo essere diversa, Viktoria farà amicia con lei, fin quando il destino non deciderà il suo corso…

Ho adorato la storia ed i disegni, questa graphic novel è stata una piacevolissima sorpresa autunnale, sono corsa insieme a Viktoria nella foresta, inisieme a tutte le sue fantasie ed i suoi racconti, mi sono immersa completamente nella magia che travolge questo personaggio.

Ma non tutto è rosa e fiori, infatti questa storia è dolce amara, un po’ come le vere fiabe dei Grimm, senza tanti fronzoli o elementi ” disneyani” (passatemi il termine) ad addolcirci la pillola.

Il finale è un colpo al cuore che stravolge il lettore, ma che fa riflettere, e sono queste le letture che ci piacciono, i fumetti che ci piacciono! Quelli che lasciano qualcosa dentro, che sia una sensazione di calore al cuore o anche una fucilata di sentimenti. Che ti provocano rabbia, sgomento e che ti fanno riflettere sulle diversità della vita, sui pregiudizi, sul diverso, su ciò che è diverso e che ancora oggi viene perseguitato e che l’uomo più di una volta non vuole dare ascolto, rimane cieco davanti alla realtà e preferisce agire d’impulso, senza sapere a cosa andrà in contro. Il destino decide per lui.

All’inizio sono rimasta completamente spiazzata dalla storia e da come si è conculsa (per questo vi consiglio tantissimo la lettura anche per aprire un dialogo, e non ostante sia una lettura per i più piccoli può comunque portare ad argomenti profondi e di attualità), ma dopo un po’, riflettendoci, capisco dove volesse arrivare l’autrice e il messaggio che volesse far passare.

Quindi ovviamente, non posso fare altro che consigliarvi la lettura!

The Hate U Give di Angie Thomas

The Hate U Give di Angie Thomas

611eufnk2b4lTitolo: The Hate U Give. Il coraggio della verità.

Autore: Angie Thomas

Data di pubblicazione:

Editore: Giunti Editore (Waves)

Prezzo: 14,00€

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all’uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato. Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C’è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l’episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C’è una cosa che tutti vogliono sapere: cos’è successo davvero quella notte? Ma l’unica che possa dare una risposta è Starr. Quello che dirà – o non dirà – può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.

La mia Recensione

Non è semplice riuscire a descrivere tutti i sentimenti ed i pensieri che mi frullano in testa al termine di questa lettura. Specialmente scrivendone, ma sinceramente mi risulterebbe difficile anche a parole. Il mio voto, probabilmente potrà dirvi qualcosa a riguardo, ma “The Hate U Give” si merita, ed è molto di più di cinque stelline piene. Questo libro, è un mare tormentato di sentimenti e pensieri, di emozioni, di lacrime. Ho pianto dall’inizio, avevo i lucciconi a quasi ogni capitolo, e provavo rabbia, tristezza, insieme a Starr. Ma ho anche adorato i personaggi, la sua famiglia, e nonostante tutto, il quartiere in cui lei vive. è una realtà, c’è.

Questo libro è violento, è crudo, è vero. Dovreste leggerlo tutti, e sebbene sia una lettura semplice, trattandosi di uno YA, tratta di temi profondi e non banali. Il razzismo è una cosa talmente radicata nella società di oggi che dovrebbero esserci più libri come questo, più voci, più Starr che gridano a squarciagola quello che provano e dicono la verità, e dovremmo smetterla con i pregiudizi, ma imparare ad ascoltare, a pensare, a ragionare e non ad evitare. Dovremmo essere come Maya o come Chris. Quando leggerete questo libro, capirete il perchè.

Sono veramente contenta di aver avuto la possibilità di leggere questo libro, ci vogliono testi come questi. E, a dirla tutta, se fossi un’insegnante, lo proporrei come lettura ai ragazzi.

Puntavo questo romanzo dalla sua uscita in lingua e sono felicissima che sia arrivato a noi.

Nella fascieta laterale sull’autrice potrete leggere che i diritti sono stati comprati per la realizzazione del film, e non vedo l’ora di vedere Starr e la sua storia sul grande schermo, sperando che resti fedele al libro.

Nell’attesa vi consiglio due film, perchè io non ho letto il libro, molto simili sull’argomento. Toccanti, ma uno è anche uno dei miei film in assoluto.

– The Help

– Precious

E infine, vi invito a leggere questo piccolo gioiellino YA.

P.S. I Like You di Kaise West

P.S. I Like You di Kaise West

71cq6kbavrlTitolo: P.S. I Like You

Autore: Kaise West

Data di pubblicazione: 29 Giugno 2017

Editore: Newton Compton Editore

Prezzo: 9,90€

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: Il sogno di Lily è comporre canzoni. Scrive versi ovunque le capiti. Anche durante le lezioni che proprio non riesce a digerire, per esempio quelle di chimica. Almeno fino al giorno in cui l’insegnante, esasperato dalla sua disattenzione, fa sparire dal suo banco qualsiasi oggetto possa distrarla: tutto tranne un foglio e una penna per prendere appunti. Ma la passione è più forte di tutto. E così Lily inizia ad appuntare versi sul banco, sperando che nessuno se ne accorga. Qualcuno però la scopre. Qualcuno che legge e aggiunge parole alle sue, sul banco. A ogni lezione di chimica. Tre volte a settimana. Quella che nasce tra Lily e il suo misterioso interlocutore è una vera e propria corrispondenza, che la entusiasma, le dà energia e la spinge a trasformare quelle frasi in testi di canzoni. Quanto può durare la magia?

La mia Recensione

Era tanto che non leggevo un contemporaneo dolce e carino, e con l’arrivo dell’autunno e per molti dell’inizio della scuola, questa lettura è stata perfetta. Avevo già letto in precedenza “Reflection” della stessa autrice, genere che non ha nulla a che fare con questo, ma il suo stile non mi dispiace affatto. Ho praticamente divorato le pagine di questo romanzo e più volte mi sono ritrovata con gli occhi lucidi, non so nemmeno perchè, e le farfalle nello stomaco. Lily e Cade hanno acceso in me una tenerezza meravigliosa, quasi mi sentissi di nuovo ai primi giorni in cui ero innamorata del mio ragazzo, ed è stato bellissimo.

Ad essere onesti però, avevo iniziato questo libro con un po’ di scetticismo, aspettandomi la solita storia un po’ scontata (i clichè non mancano, sappiatelo), ma dopo la metà mi sono piacevolmente ricreduta. Alla fine l’ho adorato, di fatti il mio voto effettivo è di 4.5 su 5.

Come dicevo, è una storia molto fresca e dolce, adatta sicuramente ai periodi un po’ difficili e un po’ buii, specialmente se vi sentite un po’ diversi come Lily, ma non dovete averne paura! Ed è sicuramente un’ottima lettura per uscire dal blocco del lettore, a parer mio.

Inoltre, sono riuscita ad immergermi ed immedesimarmi perfettamente in Lily, anch’io ho avuto il mio periodo “indie Rock”, che probabilmente continua tutt’ora visto i miei gusti musicali completamente diversi da quelli dei miei amici, suonavo uno strumento (la batteria), e con quella che doveva essere una band che avevo tirato su con i miei amici delle medie, scrivevamo anche le canzoni (lasciamo perdere i nostri testi, a confronto di quelli di Lily sono orrendi, anzi, senza metterli a confronto con nessn testo!)

Sfortunatamente, non avevo un Cade sul quale sfogare la mia rabbia musicale…

Ad ogni modo, la storia come vi ho detto mi è piaciuta, ma, c’è un ma…

Avrei voluto che l’autrice approffondisse un po’ di più la parte del concorso che vuole affrontare Lily, mi sarebbe piaciuto molto che si intrecciasse alla storia dei due protagonisti.

Avete letto il romanzo? Lo leggerete? Io spero di recuperare altro della West nel frattempo!

Il volo di Osvaldo di Thomas Baas

Il volo di Osvaldo di Thomas Baas

91bjn-jjl5lTitolo: Il volo di Osvaldo

Autore: Thomas Baas

Data di pubblicazione: 29 Giugno 2017

Editore: Edizioni Clichy

Prezzo: 18,00€

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: Osvaldo conduce una vita monotona fatta esclusivamente di lavoro e abitudini quotidiane, ha solo un amico, un uccellino di nome Pio-Pio. Il piccolo animaletto è sempre triste, non è certo esaltante vivere in una gabbia chiuso in una soffitta, allora Osvaldo decide di comprare una piantina per allietare l’amico. Ma il mattino seguente la piantina si è trasformata in una vera e propria giungla e Pio-Pio è scomparso! Osvaldo si precipiterà nella foresta fantastica alla ricerca del suo compagno affrontando mille pericoli e animali stranissimi: Quanto coraggio per un piccolo uomo! Un’avventura fantastica sull’amicizia e la libertà. Illustrazioni a due colori con un rosso vibrante che incanta grandi e piccini.

La mia Recensione

Oggi vi porto, dopo tanto tempo, la recensione di una graphic novel. Innanzi tutto vorrei ringraziare Edizioni Clichy per l’omaggio e per il meraviglioso lavoro che ha fatto con quest’edizione.

Il volo di Osvaldo è una piccola grande scoperta, che intenerirà i cuori dei grandi e meraviglierà i piccini con le sue enormi pagine e con i suoi toni del verde e del rosso accesso, ma con dei disegni delicatessimi ed eleganti nella loro semplicità.

La lettura è stata piacevole, un libro che consiglio assolutamente di leggere e che sicuramente sarà apprezzato come regalo per il suo formato molto grande! Pensate che non ho nemmeno idea di dove metterlo perchè in verticale non ci sta in nessuna delle librerie.

In ogni caso, la storia di Osvaldo, che parla di un viaggio, di ritrovare se stessi ma anche l’amore è una storia tenera e delicata che vi appassionerà sicuramente.

Non so cos’altro dirvi, perchè non voglio rovinarvi la sorpresa di questa lettura.

Sicuramente porterò questa storia nel cuore e questo albo con e chissà, magari un giorno lo farò vedere anche ai miei figli.

Leggete libri illustrati o graphic novel? Io adoro quelli così particolari e amo sopratutto il genere per l’infanzia, ma quello un po’ ricercato! Parlermo presto sul blog anche di un’altro albo edito Clichy edizioni! Perciò restate connessi per non perdervi nulla!

La Biblioteca delle anime- il terzo libro di Miss Peregrine. Di Ransom Riggs

La Biblioteca delle anime- il terzo libro di Miss Peregrine. Di Ransom Riggs

91djy-io70lTitolo: La biblioteca delle anime. Il terzo libro di Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali.

Autore: Ransom Riggs

Data di pubblicazione: 29 settembre 2016

Editore: Rizzoli

Prezzo: 18,00€

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: L’avventura cominciata con “Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali”, e proseguita con “Hollow City”, trova, in questo terzo libro, un finale eccitante, pieno di suspense. Jacob, il protagonista sedicenne, che ha appena scoperto di essere dotato di un nuovo, straordinario potere, intraprende un rocambolesco viaggio per andare a salvare i suoi amici Speciali tenuti prigionieri in una fortezza apparentemente inespugnabile. Con lui ci sono l’adorata Emma Bloom, la ragazza capace di creare il fuoco con la punta delle dita, e Addison MacHenry, il cane dotato del fiuto giusto per seguire la traccia lasciata dagli Speciali rapiti. Insieme, i tre si lasciano alle spalle la Londra moderna per infilarsi nei vicoli labirintici di Devil’s Acre, i bassifondi più abietti dell’Inghilterra vittoriana: infatti, sarà proprio qui che il destino dei ragazzi Speciali di ogni luogo ed epoca dovrà essere deciso una volta per tutte. Come i primi due romanzi della saga, “La biblioteca delle anime” è un fantasy ad alto tasso di emozione impreziosito da bizzarre fotografie vintage. Dal primo romanzo della serie, “Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali” è tratto il film di Tim Burton, prodotto dalla Twentieth Century Fox.

La mia Recensione

Anche il viaggio di Jacob è giunto al termine, e la trilogia di Ransom Riggs con lui. Devo ammettere che, come ogni qualvolta finisco un buon libro, mi sento un po’ vuota, nostalgica e triste. Questo viaggio attraverso anelli temporali e poteri dei bambini speciali, è stato per me una vera scoperta. Ho amato il primo libro, amato alla follia il secondo libro e il terzo, la conclusione di tutto, si è rivelato essere un perfetto finale per chiudere il sipario sulla storia dei bambini di Miss Peregrine.

Ogni volta che leggo il capitolo conclusivo di una serie, ho una certa ansia, perchè ho paura che il finale potrebbe deludermi totalmente.

Non è stato così, il finale de “La biblioteca delle anime” è stato esaustivo e non troppo sbrigativo, pensavo che l’autore scegliesse di finirlo in un altro modo, ma le decisioni che ha preso sono stata, ripensandoci, azzeccate per il tipo di storia che ha creato. La speranza è l’ultima a morire.

Perciò è con grande felicità che vi invito a leggere questo piccolo gioiellino di trilogia edita Rizzoli. Trovo lo stile di Ransom Riggs e il personaggio di Jacob molto riconducibili ad “Rick Riordan e Percy Jackson” ma per dei ragazzi leggermente più grandi, sebbeni resti comunque un ya.

Indubbiamente non posso dirvi molto sul finale della trilogia, sappiate solo che vi affezionerete talmente tanto ai bambini e alla stessa Miss P che non potrete fare a meno di staccarvi dalle pagine e continuare fino alla fine.

Spero, in definitiva, di riuscire a recuperare presto “I Rcconti degli Speciali” edito sempre da Rizzoli e di poter leggere altro dalla penna di Riggs.

Ormai, una delle verità definitive della mia vita era che, per quanto mi sforzassi di tenere piatte e bidimensionali, imprigionate nella carta e nell’inchiostro, ci sarebbero sempre state leggende che rifiutano la gabbia dei libri. Non era mai solo una leggenda.

Notte di Marionette e Torte di Laini Taylor

Notte di Marionette e Torte di Laini Taylor

51a4rbdjiql-_sy346_Titolo: Notte di Marionette e Torte

Autore: Laini Taylor

Data di pubblicazione: 4 Luglio 2016

Editore: Fazi Editore

Prezzo: 0.99€

Voto: da-leggere-subito

Dove comprarlo: Clicca QUI

Trama: In questa novella autoconclusiva di Laini Taylor, autrice della trilogia bestseller «La chimera di Praga», prende vita la storia di un divertente e fantasioso primo appuntamento. «Notte di marionette e torte» racconta di una notte solo accennata nella trilogia: il magico primo appuntamento tra Zuzana e Mik, due personaggi amatissimi dai fan. Narrata da prospettive alternate, è la storia d’amore perfetta per i fan della serie ma anche per chi non ha ancora letto la trilogia.
Per quanto piccola, Zuzana è tutt’altro che timida. La sua migliore amica, Karou, la chiama “fata rabbiosa”, si dice che i suoi “occhi vodoo” gelino il sangue e persino il fratello maggiore teme la sua ira. Ma quando si tratta di parlare con Mik, o “il ragazzo violinista”, il coraggio l’abbandona. Ma ora basta, quando è troppo è troppo. Zuzana è determinata a incontrarlo, accompagnata dalla sua magia e da un ingegnoso piano. È una caccia al tesoro meravigliosamente elaborata che porterà Mik in giro per tutta Praga in una fredda notte d’inverno prima di arrivare al tesoro: Zuzana!

La mia Recensione

Cari lettori, oggi vi porto la recensione di una novella. Quest’inverno ho finito di leggere la meravigliosa trilogia di Laini Taylor ovvero: “La Chimera di Praga” edita da Lain Ya (fazi editore) di cui potete trovare le recensioni QUI: La chimera di Praga #1#2#3. Poco tempo fa, Amazon aveva fatto un’offerta e quindi dal momento che avevo qualche spicciolo nella prepagata ho deciso di acquistare il file di questa novella. Purtroppo attualmente non esiste una versione cartacea per quanto riguarda quella italiana, mentre ne deve uscire una in lingua originale.

Ad ogni modo mi sono fiondata nella lettura e appena l’ho iniziata è stato un  po’ come tornare a casa! Ah, come amo lo stile di quest’autrice.

La novella parla di Zuzana, migliore amica di Karou che troviamo al suo fianco fin dal primo libro ed è uno dei personaggi più belli di cui io abbia mai letto! Tutti noi sognamo una mini Zuzana tascabile da poter portare con noi. Ma non solo, la novella parla anche di Mik, il violinista di cui lei si è invaghita ed è pronta a tutto pur di averlo.

Per quanto breve, è stata una lettura dolcissima e magica, che mi ha sciolto il cuore e mi ha riportato nella Praga magica descritta dalla Taylor, con la neve e i suoi ponti. La storia non ha fatto altro che accrescere la mia voglia di viaggiare e andare a visitare questa città avvolta dal mistero e passeggiare sui ponti dove camminano Karou e Zuzana.

Quasi ho le lacrime!

Ancora una volta la Taylor con pochissimi capitoli mi ha rapita e mi ha portata nella sua rete di magia. Non vedo l’ora di continuare anche la lettura del suo nuovo libro ” strange the dreamer” che ho iniziato da poco.

Qualora voi voleste leggere la novella vi consiglio caldamente di leggerla dopo il secondo volume della trilogia, per non farvi spoiler ma anche solamente per gustarvi a pieno la storia di Zuzana e Mik nei libri!

Avete letto la trilogia? Cosa ne pensate? Se amate il genere fantasy io ve la consiglio caldamente!

Un abbraccio, Rita.